Mediaset Infinity logo
Verissimo
Catalogo
Dirette Tv
Channels
Cerca
DONNE
18 settembre 2022

Tutti i volti di Elodie

Dai suoi ultimi successi nella musica al debutto come attrice, a Verissimo il racconto di Elodie Di Patrizi

Condividi:

Elodie si racconta domenica 18 settembre a Verissimo, e ripercorre con Silvia Toffanin i momenti più intensi della sua vita e della sua straordinaria carriera nella musica, coronata da un'estate di successi e da un imminente debutto cinematografico.

Elodie e i suoi ultimi successi nella musica

Elodie è reduce da un'estate di successi: la sua ultima hit Tribale in poche settimane ha scalato le classifiche, ottenendo a luglio, a solo un mese dall'uscita, il disco d'oro. Nel video del brano, girato a Napoli, Elodie - che nel corso degli anni, grazie anche al suo trasformismo, è diventata una vera icona pop, a metà strada tra l'androgino e l'ultra femminile, passando dai capelli rosa degli esordi ai look ricercati dello scorso anno al Festival di Sanremo - ha sfoggiato treccine afro e un outfit ispirato agli anni '90 e 2000. "Il cambiamento appartiene al nostro modo d'essere. La trasformazione racconta la mia evoluzione e passa non solo attraverso la musica e la voce, ma anche attraverso il mio aspetto", aveva raccontato a Visto Elodie, 32 anni, che nel video del brano - oggetto di numerosi fimalti sui social in cui i fan hanno replicato la coreografia della cantante - ha dimostrato nuovamente il suo talento anche nella danza. Con Tribale, sono sette i primi posti nella classifica delle canzoni più trasmesse nelle radio italiane per la cantante, che di recente, per questo importante traguardo, aveva vinto due premi ai Tim Music Awards. Il successo del tormentone estivo di Elodie, infatti, segue quello dei suoi brani Bagno a mezzanotte (doppio disco di platino) - scritto per lei dall'amica e collega Elisa, Vertigine (disco di platino), Guaranà (doppio disco di platino), Andromeda (disco di platino), Margarita (triplo disco di platino) e la collaborazione con i The Kolors nel brano Pensare Male (disco di platino). Elodie il 16 settembre ha pubblicato il suo ultimo brano dal titolo Proiettili, in duetto con Joan Thiele, scritta dalle stesse cantanti con Elisa ed Emanuele Triglia. Il brano fa parte della colonna sonora del film Ti mangio il cuore, di prossima uscita nelle sale, che segna il debutto come attrice di Elodie.

Il debutto come attrice di Elodie

Il film uscirà nelle sale il prossimo 22 settembre: Ti mangio il cuore è un gangstar movie nel quale la cantante interpreta Marilena, moglie del boss dei Camporeale, che vive un amore proibito, quello per Andrea, interpretato da Francesco Patanè, erede dei Malatesta, che riaccende un'antica faida tra le due famiglie. "Lei è una che non accetta gli schemi e ribalta le sue fragilità. Metterlo in scena è stato quasi terapeutico, per questo vorrei anche riprovarci e ripetere quest'esperienza in futuro", aveva raccontato a Vogue a proposito del suo personaggio la cantante, che il 4 settembre aveva partecipato al Festival di Venezia, dove la pellicola è stata presentata in concorso nella sezione Orizzonti. Il film è ambientato nella Puglia degli anni '60: Marilena, che ha marito e figli, quando scopre di essere in dolce attesa scappa e chiede protezione ad Andrea, ma questo scatena l’ira dell'ex e di tutta la sua famiglia: "Da donna libera e indipendente quale sono penso a donne in situazioni simili, immagino che sarebbe potuto accadere anche a me... E mi è piaciuto interpretare il punto di vista di una donna facilmente giudicabile", aveva raccontato la cantante al Corriere della Sera. "Mi sono sentita incinta davvero, viva e a mio agio, e mi accarezzavo il ventre in continuazione. Un'esperienza terapeutica, intensissima, dove percepivo quanto potesse essere reale e possibile portare una vita dentro di me", aveva aggiunto Elodie a Vanity Fair. "Ho sempre sentito il bisogno di difendere qualcosa o qualcuno. Da piccola mi sentivo fragile e diversa, mentre gli altri mi sembravano tutti pieni di sicurezze", aveva detto la cantante al Corriere della Sera.

L'adolescenza difficile di Elodie

Elodie Di Patrizi è nata a Roma il 3 maggio del 1990 da papà Roberto, ex artista di strada e successivamente fonico, e mamma Claudia Marthe, ex modella e cubista di origine creole, nata in Guadalupa, nelle Antille Francesi. "I miei si sono separati quando avevo 8 anni, ma anche prima non erano molto felici, a casa non c'era una bella arietta", aveva raccontato la cantante al Corriere della Sera. "Mia mamma faceva la cubista, era una ragazza con problemi, mi ha avuta a 21 anni. Entrambi hanno sofferto molto ed erano onesti in questo, non hanno mai camuffato il loro malessere", aveva aggiunto Elodie, che ha vissuto la sua infanzia nella borgata romana di Quartaccio. "Il mio quartiere mi ha dato tanto e mi ha tolto tanto, e non parlo solo delle privazioni materiali, come non avere l'acqua calda, non arrivare a fine mese, non riuscire a pagare le bollette, ma parlo anche della forza e del coraggio di sognare", aveva raccontato la cantante nel 2021, in un monologo al Festival di Sanremo, a cui aveva partecipato nelle vesti di co-conduttrice. Elodie Di Patrizi - che ha una sorella minore di nome Fey - ha frequentato il liceo socio-pedagogico fino al quinto anno, senza conseguire il diploma. Nel 2020 la cantante aveva rilasciato un'intervista al Corriere della Sera in cui aveva parlato della sua adolescenza difficile, tra uso di cannabis e difficoltà a scuola: "Considero il mio passato la mia fortuna, mi ha dato la possibilità di vedere la vita cruda fin dall'inizio e non l'ho subita", aveva raccontato la cantante, che a 19 anni aveva lasciato la casa in cui viveva con la sua famiglia, a causa di una situazione complessa, per andare a vivere a Lecce: il problema dei suoi genitori era la tossicodipendenza. "L'ho capito dopo un po' ma non ho reagito arrabbiandomi, anche se poi ho avuto dentro di me tanta rabbia per parecchio tempo. Non mi va di addossare colpe a loro, ma sono stata anni a tentare di sistemare una cosa che non è sistemabile, non da una ragazzina", aveva aggiunto Elodie. "La chiamata delle radici resta comunque la più importante. E io ci faccio i conti ogni giorno: scappo dai miei genitori e allo stesso tempo li porto con me. Loro sono la mia ossessione, e li amo li detesto senza sosta", aveva raccontato la cantante di recente a Vanity Fair.

Elodie, tra famiglia e affetti

Elodie, ospite a Verissimo nel 2017, aveva parlato della sua famiglia: "Ero una bambina molto vivace, volevo fare tutto da sola. Ho sempre avuto un forte spirito di indipendenza. Io e mia sorella litigavamo spesso; io ero gelosa dei miei vestiti". E a proposito di sua madre - che oggi è un'artista visiva specializzata in quadri molto particolari, realizzati con la tecnica del collage - aveva aggiunto: "Il nostro rapporto è cambiato molto nel tempo. Lei è una donna molto particolare, estrosa, fa cose che da adolescente non capivo. Appartiene a un'altra cultura, e non ha mai avuto paura a esprimersi. Ad esempio adora dipingere, e una volta ha pitturato tutto il bagno di azzurro". Elodie ad agosto aveva trascorso un periodo di vacanza in Puglia, durante il quale si era ritrovata anche con alcuni amici, tra cui Diletta Leotta e Andrea Iannone.

Elodie e il rapporto "non convenzionale" con Marracash

"Ora come ora io ho solo bisogno di stare da sola. Per me lui continua a essere famiglia. Come mai tra noi è finita? Le crisi sono le mie, ma poi le subiscono anche gli altri di riflesso", aveva raccontato la cantante a Grazia a proposito della fine della sua relazione con Marracash. "Ci siamo lasciati durante la lavorazione del mio disco. È stato un momento impegnativo per entrambi ed entrambi abbiamo provato a far quadrare le cose", aveva detto, invece a novembre, Marracash al Corriere della sera. "La nostra non è una relazione come la si intende là fuori", aveva poi spiegato, in una recente intervista rilasciata sempre al quotidiano milanese, il cantante, ammettendo la difficoltà di "spiegarlo alla gente che è abituata a caselle predefinite". "Come ha detto lui di recente, ci vogliamo molto bene, abbiamo un rapporto non convenzionale, che esiste, è molto forte, complesso", aveva poi spiegato Elodie sempre al Corriere della Sera. “Marracash è l'essere umano che più mi ha agitato. È animalesco, ha quel tormento animale, e poi mi stupisce quante cose sa e quante me ne ha insegnate nel tempo. C’erano paura e desiderio, ci studiavamo ed era difficile acciuffarci. Molto difficile. Difficilissimo”, aveva aggiunto la cantante, che lo scorso ottobre aveva parlato a tutte le donne in un monologo a Le Iene, nel quale aveva parlato anche dei suoi esordi come vocalist e cubista in un locale del Salento.

Elodie, dagli esordi al successo

"Quando facevo la cubista il mio corpo era il colore, la scenografia del locale. E io onestamente mi divertivo tantissimo, ma bastava un solo sguardo, un gesto fuori posto per farmi sentire sbagliata. Sono passati tanti anni e non è cambiato molto, succede che mi dicano: Elodie, ma tu fai i balletti mezza nuda. E allora? I corpi sono belli, mi piace essere guardata, ma tra ammirare un corpo e possederlo in mezzo c’è il consenso, il desiderio, che è fondamentale", aveva raccontato la cantante. “Io ho sempre voluto fare questo mestiere, fin da bambina, però mi sembrava un sogno troppo grande, non mi sentivo all'altezza, non mi piaceva la mia voce e soprattutto mi accorsi che non avevo gli strumenti, non ho studiato canto”, aveva raccontato, invece, nel suo monologo al Festival di Sanremo Elodie, che dopo aver partecipato nel 2009 ad X Factor, nel 2016 si era classificata al secondo posto ad Amici, vincendo anche il Premio della critica e il Premio Rtl 102.5. Nel 2016 Elodie aveva pubblicato il suo primo album dal titolo Un'altra vita, prodotto da Emma Marrone, che era stata sua coach ad Amici, mentre nel 2017 aveva partecipato al Festival di Sanremo con il brano Tutta colpa mia, con il quale si era classificata all'ottavo posto, ottenendo poi il disco di platino, contenuto nel suo secondo album omonimo prodotto anche da Emma Marrone, certificato disco d'oro. Nel 2018 Elodie, invece, aveva inciso la hit Nero Bali, cantata con Michele Bravi e Gué Pequeno, per la quale aveva ottenuto un doppio disco di platino, al quale era seguito il singolo Rambla, in collaborazione con Ghemon. Nel 2020 Elodie aveva pubblicato il terzo album dal titolo This Is Elodie, contenente anche la canzone Andromeda - scritta per lei dall'amico e collega Mahmood - con la quale la cantante aveva partecipato nuovamente al Festival di Sanremo, classificandosi al settimo posto. A dicembre del 2021, invece, Elodie aveva inciso il brano La coda del diavolo in duetto con Rkomi, al quale aveva dedicato parole di stima a Verissimo.

Elodie e la passione per la musica

Elodie, ospite a Verissimo nel 2020, aveva parlato della sua passione per la musica. "Mi piace molto il mio lavoro, mi piace confrontarmi con le persone, e con me stessa, e questo mestiere mi permette di dimostrare che posso fare sempre di più e che posso crescere. Fa proprio bene alla mia autostima", aveva raccontato la cantante a Silvia Toffanin.

Leggi anche

Guarda anche

Copyright ©1999-2024 RTI Business Digital - RTI S.p.A.: p. iva 03976881007 - Sede legale: Largo del Nazareno 8, 00187 Roma. Uffici: Viale Europa 46, 20093 Cologno Monzese (MI) - Cap. Soc. int. vers. € 500.000.007 - Gruppo MFE Media For Europe N.V. - Tutti i diritti riservati.