Mediaset Infinity logo
Verissimo
Catalogo
Dirette Tv
Channels
Cerca
ROYALS
24 gennaio 2023

Il principe William e Kate Middleton perdono consensi dopo l'uscita dell'autobiografia di Harry

Un sondaggio ha rivelato che i principi del Galles hanno perso alcuni punti di popolarità tra i sudditi dopo l'uscita di Spare

Condividi:

Dopo l'uscita di Spare, l'autobiografia del principe Harry, il principe William e Kate Middleton hanno perso consensi tra i sudditi. A rivelarlo un sondaggio Ipsos Mori, riportato dal Telegraph, secondo il quale William avrebbe perso 8 punti, e sua moglie Kate 7 punti. I principi del Galles, tuttavia, restano i reali più amati sia in Inghilterra - con un gradimento del 61% per William e del 60% per Kate - sia negli Stati Uniti, dove William ha ottenuto il 40% dei consensi, e Kate il 47%. Il 70% del campione ha inoltre confermato che il principe William in futuro "sarà un ottimo re". Il 53% di chi ha letto il libro di Harry si è espresso comunque a favore della royal family e il 51% ha manifestato il suo sostegno a re Carlo III, che dopo l'uscita del memoriale ha perso 3 punti di gradimento, mentre la regina consorte Camilla, che Harry nel suo libro definisce la "matrigna cattiva", ha registrato un 38% di voti a favore. Solo un persona su quattro in Inghilterra, invece, ha espresso simpatie per Harry, e meno di una persona su cinque per la moglie Meghan Markle, che hanno visto calare la loro popolarità anche negli Stati Uniti, dove vivono da tre anni: il duca di Sussex, infatti, ha perso 45 punti di gradimento arrivando a - 7, e Meghan a - 13. Un sondaggio indetto da Newsweek a una settimana dall'uscita di Spare su un campione di 2mila persone, invece, aveva stabilito che il 44% degli intervistati pensa che Harry non avrebbe mai dovuto rivelare dettagli privati delle conversazioni con i familiari, mentre il 26% aveva ribadito il suo sostegno nei confronti del duca di Sussex.

Harry e l'aggressione del fratello William raccontata nella sua autobiografia

Harry, nel corso delle 540 pagine che compongono la sua autobiografia scritta dal ghost writer e premio Pulitzer J.R. Moehringer, ha parlato anche di un'aggressione da parte di William. Nel memoriale, infatti, Harry accusa il fratello di averlo aggredito fisicamente, buttandolo per terra e provocandogli delle ferite. Secondo quanto raccontato nel libro, l'episodio risalirebbe al 2019: William si sarebbe presentato a casa del fratello e, durante un diverbio, avrebbe definito Meghan "sgarbata, intrattabile, scortese". "Successe tutto così rapidamente. William mi afferrò per il collo, rompendo la mia catenina, e mi gettò a terra. Finii con il cadere sulla ciotola del cane, che si ruppe sotto la mia schiena e i pezzi mi causarono ferite e tagli. Rimasi fermo un momento, confuso e disorientato, poi mi alzai e gli dissi di andarsene immediatamente", scrive Harry. Tra gli argomenti personali trattati nel libro, anche il periodo passato nell'esercito in Afghanistan, il suo rapporto con Camilla e il giorno del matrimonio tra quest'ultima e suo padre Carlo, che verranno incoronati a Londra il 6 maggio: "Prevedevo che io e Willy avremmo visto molto meno papà, e questo mi suscitava sentimenti contrastanti. Non gioivo all'idea di perdere un altro genitore, e non ero certo di essere felice all'idea di guadagnare una matrigna che di recente mi aveva sacrificato sull'altare delle pubbliche relazioni".

Copyright ©1999-2024 RTI Business Digital – RTI S.p.A.: p. iva 03976881007 – Sede legale: Largo del Nazareno 8, 00187 Roma. Uffici: Viale Europa 46, 20093 Cologno Monzese (MI) – Cap. Soc. int. vers. € 500.000.007 – Gruppo MFE Media For Europe N.V. – Tutti i diritti riservati.