Mediaset Infinity logo
Verissimo
Catalogo
Dirette Tv
Channels
Cerca
L'intervista
10 dicembre 2023

Veronica Peparini e Andreas Müller spiegano il problema in gravidanza: "Abbiamo avuto paura"

Veronica Peparini e Andreas Müller parlano a Verissimo della trasfusione feto fetale, una malattia specifica delle gravidanze in cui i gemelli hanno in comune la placenta

Condividi:

Veronica Peparini e Andreas Müller spiegano a Verissimo il problema in gravidanza che la coreografa ha scoperto di avere durante un controllo. "Le gravidanze, come la mia, sono particolari e si può sviluppare una malattia che si chiama trasfusione feto fetale in cui uno dei due gemelli diventa donatore rispetto all'altro che invece è ricevente", spiega Veronica Peparini, in attesa di due gemelline. Quella della coreografa infatti è una gravidanza gemellare monocoriale biamniotica. "Siamo andati a fare la visita e le dottoresse si sono accorte del principio di questo tipo di malattia. La mia fortuna è stata questa, perché spesso invece molte donne si accorgono quando ormai la malattia è in una fase acuta", aggiunge la coreografa. Non è chiaro da cosa scaturisca questo tipo di problema nelle gravidanze gemellari: "La dottoressa mi ha detto che non dipende da fattori come il lavoro, lo sforzo, può succedere a chiunque". La coppia ammette di aver avuto paura: "Ci siamo spaventati, ma abbiamo cercato di rimanere positivi". Dei due Veronica non ha mai perso l'ottimismo, Andreas invece si è spaventato di più: "Avevo l'ansia di perdere una delle due bambine. Aspettarne due e poi averne solo una sarebbe stato un grandissimo dispiacere perché è vita". Per fortuna la gravidanza sta andando per il meglio: "La situazione si è quasi normalizzata. L'ultima visita è andata bene, siamo tutti molto più positivi".

Copyright ©1999-2024 RTI Business Digital – RTI S.p.A.: p. iva 03976881007 – Sede legale: Largo del Nazareno 8, 00187 Roma. Uffici: Viale Europa 46, 20093 Cologno Monzese (MI) – Cap. Soc. int. vers. € 614.238.333 – Gruppo MFE Media For Europe N.V. – Tutti i diritti riservati.