Mediaset Infinity logo
Verissimo
Catalogo
Dirette Tv
Channels
Cerca
IL LIBRO
01 dicembre 2023

Harry e Meghan, svelati (per errore) i nomi di chi fece commenti razzisti su Archie

L'edizione olandese del libro "Endgame" di Omid Scobie è stata ritirata perché svelava i nomi dei reali che secondo Meghan fecero commenti razzisti sul figlio

Condividi:

È uscito nelle librerie Endgame, scritto dal giornalista ed esperto reale Omid Scobie - ritenuto il 'megafono' del principe Harry e Meghan Markle - che nell'edizione olandese svelerebbe, per errore, i nomi delle persone della royal family che - come aveva sostenuto la duchessa di Sussex nell'ormai celebre intervista rilasciata a Oprah Winfrey a marzo del 2021 - avrebbero fatto commenti razzisti nei confronti del loro primogenito di 4 anni Archie, prima che venisse alla luce. "C'erano preoccupazioni e conversazioni su quanto sarebbe stata scura la sua pelle dopo la nascita. Nei mesi in cui ero incinta, ci dissero che non gli sarebbe spettato nessun titolo né gli sarebbe stata garantita la sicurezza", aveva detto in quell'occasione Meghan Markle a Oprah Winfrey. L'edizione olandese di Omid Scobie, già autore di una biografia dei Sussex dal titolo Finding Freedom, svela espressamente i nomi delle persone coinvolte - cosa che non avviene nel manoscritto originale e che non figura in nessun altra edizione - motivo per il quale Xander, l'editore locale, ha ritirato dalle librerie tutte le copie dell'edizione olandese, che sono state immediatamente ridotte al macero.

Omid Scobie parla del suo libro Endgame: "Le leggi del Regno Unito mi hanno impedito di fare i nomi dei reali accusati da Meghan di razzismo"

Omid Scobie, che al momento è impegnato in un tour promozionale in America, si è giustificato spiegando di essere stato costretto per motivi legali a eliminare dall'edizione originale inglese i nomi dei reali accusati di razzismo: "Le leggi del Regno Unito mi impediscono di riferire chi fossero", ha dichiarato il giornalista in un’intervista, affermando che i nomi dei membri della famiglia reale che avrebbero fatto commenti riguardanti il colore della pelle del bambino quando Meghan era incinta, sono due, e che Meghan li avrebbe scritti in alcune lettere private dirette a re Carlo III. Saskia Peeters, la traduttrice olandese che ha lavorato al libro, come riporta il Daily Mail, ha riferito, invece, che i nomi erano nel manoscritto che le era stato inviato: "Come traduttrice, traduco ciò che ho di fronte, i nomi dei reali erano lì neri su bianco. Non li ho aggiunti, ho fatto solo quello per cui ero pagata e cioè tradurre il libro dall'inglese all'olandese". Non è arrivata, invece, ancora nessuna risposta ufficiale da Buckingham Palace in merito alla vicenda, ma secondo i media gli assistenti di re Carlo e del principe William - definito da Scobie nel libro come "assetato di potere" - stanno studiando una strategia che "risponda ai danni provocati dall'edizione olandese", e a Hollywood avrebbero già sospeso ogni trattativa sui nuovi progetti di Meghan Markle. Harry e Meghan sono da sempre in prima linea contro il razzismo: "Tutti insieme dobbiamo combattere il razzismo strutturale: noi useremo le nostre piattaforme per portare avanti la nostra battaglia. Abbiamo un'occasione unica e questo è il momento di cambiare", aveva detto in un’intervista Megan Markle.

Copyright ©1999-2024 RTI Business Digital – RTI S.p.A.: p. iva 03976881007 – Sede legale: Largo del Nazareno 8, 00187 Roma. Uffici: Viale Europa 46, 20093 Cologno Monzese (MI) – Cap. Soc. int. vers. € 614.238.333 – Gruppo MFE Media For Europe N.V. – Tutti i diritti riservati.