Mediaset Infinity logo
Verissimo
Catalogo
Dirette Tv
Channels
Cerca
LA STORIA
14 aprile 2022

Tutto il mondo di Crytical

Dal suo amore per il rap alle emozioni e i momenti difficili vissuti ad Amici, a Verissimo la storia del cantante

Condividi:

Crytical, 18 anni, si racconta sabato 16 aprile a Verissimo, e condivide con Silvia Toffanin le emozioni vissute ad Amici, dove il cantante - che faceva parte del team capitanato dalla sua insegnante Anna Pettinelli e da Veronica Peparini - ha emozionato il pubblico con il suo talento e la sua grinta, dimostrati nel rap, la sua specialità, e in tutte le sue esibizioni, fino alla sua eliminazione, avvenuta il 9 aprile.

L'eliminazione di Crytical da Amici

Crytical, nella quarta puntata del serale, si era esibito nel corso della terza manche con il compagno di squadra Albe, contro il cantante Luigi Strangis, sulle note del brano Ti porto via con me di Jovanotti, ma il rapper era uscito poi sconfitto nel guanto di sfida nella sua specialità, contro lo stesso Luigi. Il cantante era quindi finito al ballottaggio con i suoi compagni di squadra Albe e Dario, e la giuria composta da Stash, Stefano De Marino ed Emanuele Filiberto, aveva mandato Crytical al ballottaggio finale con il ballerino di latino-americano Nunzio, che - a seguito della sconfitta del suo team dei CuccaTodo nel corso della seconda manche - era stato designato come candidato all'eliminazione finale. Il rapper aveva emozionato il pubblico cantando il suo inedito Le mie parole sono armi, una sua reinterpretazione del brano Un senso di Vasco Rossi, e suonando al piano la celebre colonna sonora del film Il favoloso mondo di Amélie.

Le parole di Crytical dopo l'uscita da Amici

Crytical - che aveva ricevuto il responso della sua eliminazione in casetta da Maria De Filippi - aveva poi condiviso le sue emozioni con WittyTv. "Sono soddisfatto del percorso, perché sono entrato ad Amici addirittura da minorenne. Sono diventato maggiorenne qui dentro, ma credo che, oltre alla maggiore età, mi porto proprio la maturità", aveva detto il cantante. "Venendo da un ambiente molto underground, ho sempre fatto uno stile di questo tipo. Sperimentare cose nuove è complicato, soprattutto per una persona che viene dal mio mondo. Ho iniziato tutto su una panchina, sono sempre stato solo in quello che faccio, e il primo posto dove tornerò sono sicuro che sarà quello", aveva proseguito Crytical. "Prima la vedevo come una cosa molto chiusa, una bolla in cui potevo stare solo io, mentre ora è una bolla più aperta ora, in cui tante persone che hanno vissuto una situazione simile alla mia possano identificarsi... come dire, la mia panchina vale tanto. Respirare arte tutti i giorni con persone con cui hai modo di confrontarti, ti dà un bagaglio molto grande. Che vadano bene o male le cose, l'importante è che ci sia tanta voglia di fare", aveva concluso il rapper. Maria De Filippi aveva comunicato una bellissima notizia a Crytical: "Stash mi ha detto di dirti se vorresti aprire alcuni suoi concerti, ne sarebbe onorato", e il cantante aveva replicato: "Sarebbe un onore per me non per lui... assolutamente sì, non so come ringraziarlo". "Stasera è uscito un ragazzo che ha tanto da dire, e io credo nel suo sogno! Quindi sono felice di dargli nel mio piccolo uno spazio nel nostro palco. Tra qualche giorno pubblicheremo le date dei concerti", aveva poi scritto Stash - anche lui ospite sabato 16 aprile a Verissimo - nelle storie su Instagram, condividendo il video dell'uscita di Crytical da Amici.

Crytical e l'amicizia con Luigi

Crytical nella scuola ha stretto una bellissima amicizia con il cantante Luigi Strangis, che, prima di conoscere il verdetto, aveva dedicato toccanti parole in casetta al rapper. "Volevo semplicemente dirti che ti voglio tanto bene, mi hai dato tanto, sei una persona magnifica, devi solo lasciarti un po' andare", aveva detto Luigi all'amico, che a seguito del verdetto aveva abbracciato in lacrime il cantante.

Crytical e il messaggio di Anna Pettinelli dopo l'uscita da Amici

Anche Anna Pettinelli, dopo l'uscita di Crytical dal talent show di Canale 5, aveva dedicato al suo allievo bellissime parole. "Vai Francesco. È solo l'inizio! Bella la proposta di Stash, te la meriti tutta. Continua a far sentire la tua voce, a dimostrare il tuo talento. Fuori c'è tanta gente che ti ama e che si emoziona, come me, per la tua musica. Ad maiora", aveva scritto su Instagram la professoressa di canto.

Il percorso di Crytical ad Amici

Crytical era entrato ad Amici Il 5 dicembre vincendo una sfida, giudicata da Federico Sacchi, contro il cantante Tommaso Cesana, allievo di Lorella Cuccarini, con il suo inedito Casa mia scritto con Briga e prodotto da Tom Beaver. Il rapper, durante il daytime, aveva emozionato il pubblico esibendosi in alcune cover, come quella del brano Aquiloni di Michele Merlo, che aveva eseguito di fronte a Gerry Scotti, e a gennaio aveva cantato nuovamente il suo inedito Casa Mia, ricevendo poi alcune critiche dal professore di canto Rudy Zerbi, che a proposito del cantante aveva detto ad Anna Pettinelli: "Nel rap lo trovo forte ma nel cantato lo trovo più debole e deve migliorare". "Non le reputo giuste queste critiche, perché sinceramente mi sto annullando per fare determinate cose. Sto cercando di dare sempre il massimo di me stesso", aveva risposto Crytical alle critiche di Zerbi, e al cantante Calma in casetta aveva confidato: "Il fatto che io arrivi sempre ultimo ogni settimana è lecito, ma mi dà fastidio, ce l'ho con me stesso, perché non riesco a essere come gli altri".

La dedica di Crytical all'amico scomparso

Crytical nella scuola a dicembre aveva commosso il pubblico dedicando - durante la gara cover Quello che per me è importante - alcune barre da lui scritte nel brano Un giorno in più di Irama a Davide, un suo caro amico scomparso a causa di una malattia. "Per me è importante il tempo, tutte le cose hanno un tempo. Tutte le cose stabiliscono a loro volta un tempo e così via. Il tempo dà e il tempo toglie, a volte fa le cose contemporaneamente, senza che noi ci accorgiamo di nulla. Siamo padroni ma schiavi allo stesso tempo, protagonisti di un gioco non programmato da noi", raccontava nelle sue barre Crytical, che aveva eseguito il brano di fronte a Sabrina Ferilli, che gli aveva assegnato un ottimo voto. "Vorrei aver avuto più tempo per dire ti voglio bene alle persone che se lo meritavano, più tempo per provare a salvare Davide prima che se ne andasse per sempre. E più tempo per guardare in faccia i miei errori e chiedere scusa", proseguivano le barre del rapper. "Dedico questo pezzo alle persone che ci sono state, che ci sono e che ci saranno, con la speranza che il tempo risani le ferite che lui stesso mi ha causato", aveva aggiunto Maria De Filippi a proposito della dedica fatta all'amico da Crytical, che, a seguito dell'esibizione, era scoppiato in lacrime.

I momenti difficili di Crytical

Crytical il 6 marzo aveva presentato il suo secondo inedito Le mie parole sono armi, che ha un testo molto profondo, in cui il rapper - che era risultato ultimo in una classifica dei cantanti - ha ripercorso altri momenti difficili della sua vita. "Per tutte quelle volte che non mi sono accettato, per tutte quelle volte che cadrò ancora per terra, ricorda ciò chi sei ma soprattutto chi sei stato", dice i rapper nel brano. "Ho avuto troppo tempo, ma ne ho sprecato tanto per vivere a testa in giù, mai più, se avessi dato ascolto a ciò che sento dentro, forse sarei diverso da come mi vedi tu", conclude la canzone Crytical, riflettendo sul suo cambiamento e su ciò che vuole essere veramente.

Crytical e l'incontro con Briga

A febbraio Crytical aveva incontrato Briga, al quale aveva parlato di alcune sue fragilità. "Secondo me tu sei una persona che può comunicare le emozioni in maniera forte. Voglio che mi racconti qualcosa della tua vita, per predenrla e trasformarla in una canzone", aveva detto Briga a Crytical. "Per far capire alle persone chi sono davvero parlerei della mia paura e del fatto di non riuscire a realizzarmi. Parlerei a me stesso. La cosa che mi blocca non sono gli altri, ma sono io. Ho paura di non riuscire a coltivare la mia passione e di fare tanti sbagli. Per tanto tempo ho dovuto fingere di essere qualcuno o fare qualcosa che in realtà non farei mai", aveva risposto in lacrime il cantante. "È come se io non avessi avuto un'identità. È come se volessi ribellarmi a me stesso, perché la maggior parte delle volte sono io che mi metto limiti che non esistono. Mi sono sempre messo in secondo piano", aveva aggiunto Crytical. "Cerca di mettere questa tua sensibilità a disposizione anche delle eprsone che ti stanno intorno", gli aveva detto Briga. "Le altre persone la vedono come una sensibilità effettiva che può portare a qualcosa di costruttivo, invece io vedo la mia sensibilità semplicemente come una fragilità, che non porta a niente di costruttivo, e questo mi fa male", gli aveva fatto eco Crytical. "Tutto questo deve diventare una canzone e mi deve portare in un mondo. Da stasera devi solo scrivere", aveva concluso Briga, che aveva scritto con Crytical l'inedito del rapper Casa mia.

Crytical al serale

Crytical a marzo aveva poi conquistato l'agognata maglia oro del serale, e aveva ricevuto una toccante telefonata dalla madre: "Che bella notizia, non ci posso credere, ci hai messo tanto impegno... la tua è stata tuta un'evoluzione. Ti ricordi quando andavi in giro facendo freestyle? E adesso sei ad Amici! Puoi essere fiero di dove sei arrivato, grazie alle tue forze, scrivendo i tuoi pezzi da solo. Ti abbraccio forte amore mio, ti voglio tanto bene", aveva detto la donna al figlio. Il cantante durante il serale aveva continuato a dimostrare il suo talento, cimentandosi anche il un guanto di sfida voluto dall'insegnante di canto Rudy Zerbi, contro il suo allievo Luigi Strangis, dopo un primo rifiuto di un confronto tra i due cantanti da parte della sua insegnante Anna Pettinelli, che aveva giudicato non equo un precedente guanto di sfida lanciato dal professore di canto. Crytical aveva cantato nuovamente il suo secondo inedito Le mie parole sono armi, esibendosi anche in hit internazionali e in brani del repertorio italiano, come La mia ragazza è magica di Jovanotti.

Crytical e la passione per la musica

Crytical - il cui vero nome è Francesco Paone - è nato a Montesilvano, un paesino in provincia di Pescara, dove vive con la sua famiglia. Il cantante - che ha una sorella di nome Aurora - ha coltivato la sua passione per la musica sin da piccolo, approfondendo i suoi studi al Liceo Musicale di Pescara. Il rapper pratica pianoforte da tanti anni e proprio al liceo ha iniziato a studiare canto corale, il corno francese e il violoncello. La sua grande passione è il freestyle, che gli ha permesso di partecipare a vari contest canori, riscuotendo grandi successi contro avversari conosciuti. Crytical, prima di Amici, ha anche pubblicato un album dal titolo Sangue Nero - insieme a Gabrix e Khryme - contenente i brani Scorie, Pescara d'inverno, Pari e Dispari, e Cos'è Stato?

Crtytical e l'amore per la fidanzata Anna

Crytical è fidanzato con Anna, che, a febbraio, in occasione della festa degli innamorati, aveva fatto una romantica sorpresa al cantante, facendogli pervenire alcune loro foto e un dolcissimo videomessaggio. "Oggi è San Valentino ed è l'occasione giusta per dirti che mi manchi e che piango sempre quando ti vedo, ti sogno quasi tutte le notti, che ti penso sempre e ho ancora le farfalle nello stomaco. Sarò sempre qui, qualsiasi cosa accasa, ti amo tanto", erano state le parole piene d’amore di Anna per il fidanzato, al quale la ragazza a gennaio aveva dedicato un altro videomessaggio in occasione del suo 18esimo compleanno. "Mi manchi tantissimo, ne abbiamo pensate tante insieme, tra cui viaggiare, quindi il mio regalo per te è un viaggio a Barcellona, che faremo insieme. Lo so che sei lontano da noi, ma lì hai delle persone meravigliose che ti apprezzano. Tanti auguri, sei speciale, e ti spetto qui", aveva detto Anna al fidanzato, che aveva ricevuto delle tenere parole anche dall'adorata nonna e una toccante lettera da parte del padre, che ha sempre supportato la passione del figlio.

Crytical e la lettera del padre

"Ciao Fra, in questo giorno così speciale del tuo 18esimo ti scrivo per farti i nostri auguri, e per dirti che ci manchi tanto, e che siamo tutti orgogliosi di te, del percorso che stai facendo e del sogno che hai inseguito e adesso stai coronando. Il tempo sembra essere passato in un baleno; ieri eri un bambino e oggi sei un piccolo uomo. Oltre che essere tuo padre, io ho sempre creduto sin dall'inizio in te, nelle tue forti potenzialità", erano state le bellissime parole del padre del cantante.

Il messaggio di Crytical dopo l'uscita da Amici

Crytical, a seguito della sua eliminazione dal talent show, aveva condiviso le sue emozioni in un lungo post su Instagram. "Iniziare questa descrizione sapendo che rivivrò internamente tutti i momenti passati all'interno della scuola è molto complicato ma non voglio lasciare indietro neanche un istante. Grazie a Maria De Filippi, che ha sempre creduto in noi e ci ha sempre ascoltati non solo come artisti ma come persone, ognuno di noi si è sentito un figlio con te", aveva esordito il cantante a corredo delle foto ad Amici. "Grazie ad Anna Pettinelli per la continua fiducia in me e per non aver mai messo in discussione quello che esprimo con le mie parole (...) Grazie a Briga, per aver sempre creduto in me e avermi fatto da padre per tutto questo percorso, mi hai capito fin da subito e ti sono grato per non aver mollato con me nonostante tutti i muri che ho alzato in cinque mesi, sei riuscito a scavalcarli anziché distruggerli. Grazie a tutti i ragazzi che ci sono stati, che ci sono e che ci saranno all'interno della casetta per aver costruito una grande famiglia che non dimenticherò mai, ma soprattutto grazie a tutti voi. Siete sempre stati pronti ad ascoltare e comprendere a pieno le mie parole", proseguiva il mesaggio. "Questo percorso lo dedico a voi, a tutti quelli che non si sono mai sentiti accettati, tutti quelli che si rifugiano nell'arte per scappare dalle difficoltà della vita, tutti quelli che sentono di dover fare qualcosa di grande nella loro vita perché fermi non riescono a stare, tutti quelli che hanno perso il sonno per la propria passione e a tutti quelli che non hanno mai smesso di sognare", aveva aggiunto il cantante. "La mia musica è per voi. Non smettete mai di credere in voi stessi. Io vengo da una panchina, la considero casa mia da sempre. Oggi ci torno sapendo che quella porta è stata finalmente aperta e dentro ci siete tutti voi, nessuno escluso. Grazie", aveva concluso Crytical.

Leggi anche

Guarda anche

Copyright ©1999-2024 RTI Business Digital - RTI S.p.A.: p. iva 03976881007 - Sede legale: Largo del Nazareno 8, 00187 Roma. Uffici: Viale Europa 46, 20093 Cologno Monzese (MI) - Cap. Soc. int. vers. € 500.000.007 - Gruppo MFE Media For Europe N.V. - Tutti i diritti riservati.